Filippo Masoero

n. 1894 Milano (MI) - m. 1969 Roma (RM)
Viene introdotto nel mondo dell’arte dallo zio Pietro, noto fotografi sperimentale. Conosce Marinetti e Boccioni nel 1915, nel 1917 viene ferito, perde una mano e viene congedato. Nel 1920 segue D’Annunzio nell’impresa di Fiume . Nel 1926 si trasferisce a Roma dove Italo Balbo lo nomina direttore delle ricerche fotografiche e cinematografiche del Ministero dell’Aeronautica. Realizza diversi documentari e le sue prime aerovedute, scatti realizzati sporgendosi direttamente dall’aereo, durante voli acrobatici o durante un lancio con paracadute.

Opere in archivio