Visitaci Online!

19/05/2020

In questo momento di temporanea chiusura al pubblico abbiamo pensato una serie di nuove rubriche da seguire su FacebookInstagram.

Per ora,

se vuoi, visitaci online!

Orari di apertura: lun - dom dalle 00,00 alle 24,00
senza prenotazione | Ingresso gratuito

 

 

Fede Cheti, Progetto grafico di tessuto per Triennale di Milano, anni Cinquanta

#TextileInspo
Continua la rassegna dedicata agli studi per tessuto d'arredamento realizzati dagli artisti italiani per la Triennale di Milano negli anni Cinquanta. La selezione di disegni che vi proporremo testimonia lo stretto rapporto intercorso tra arte e design. Di assoluta attualità. Ogni martedì alle 18.00

Mario Sironi, Paesaggio urbano, 1926

#Le città visibili
In questo particolare momento storico l’emergenza sanitaria ha delineato un volto nuovo alla città. I suoi effetti sulla vita sociale, economica e politica hanno cambiato il suo volto e suggerito nuovi scenari. Si sono resi necessari cambiamenti nell'ambito della mobilità, dello spazio pubblico, della produzione, della cultura. Nel pensare alle nuove condizioni abitative ci confrontiamo con gli artisti che hanno immaginato  la città prima di noi, e che l'hanno rappresentata attraverso il filtro dei desideri e della memoria. Ogni giovedì alle 18.00


Marcello Dudovich, La Lettura. Rivista mensile del Corriere della Sera, 1906

#Ephemera
Rassegna di riviste, lettere, opuscoli e materiale pubblicitario che documentano il fermento sociale e culturale dell’Italia d'inizio secolo fino agli anni Sessanta, dove il punto di forza è costituito dall'illustrazione e dalla fotografia. Compaiono anche quasi tutte le firme più importanti della prima metà del Novecento come Giovanni Pascoli, Gabriele D'Annunzio, Giovanni Verga, Alberto Savinio, Emilio Gadda, Dino Buzzati e Luigi Pirandello. Ogni domenica mattina alle 10.00

Vacanze Romane, 1953

#POPcorn🍿
Non è una rassegna cinematografica ma ci siamo divertiti a scovare oggetti iconici all’interno di pellicole più o meno conosciute, dei quali Fondazione Cirulli detiene nel proprio archivio un esemplare o un manifesto pubblicitario, per offrire suggestioni  sullo stile di vita italiano.
Se siete incuriositi seguiteci il sabato sera alle 21.00