Casa + Design

02/10/2020

Come cambierà il nostro modo di vivere la casa dopo la pandemia? L’emergenza sanitaria ha dato una forte scossa alla nostra interazione domestica ponendo nuovi interrogativi sull’abitare.
Architetti, progettisti e designer sono chiamati a pensare a nuove soluzioni e immaginare un futuro domestico, più flessibile e multifunzionale, con una nuova attenzione rivolta in particolare a materiali e spazi.
Prendendo le mosse da "Tessuti della modernità", seconda delle 19 sezioni della mostra in corso, e dai lavori di Bice Lazzari e Fede Cheti, figure di rilevo nella storia del design milanese e italiano degli anni Cinquanta, ne parleremo mercoledì 21 ottobre, alle ore 18.30, con con Chiara Lecce, docente di Interior Design al Politecnico di Milano e Gucki, design blogger tra le più seguite, nel tentativo di delineare una piccola storia del design a partire dalle sperimentazioni nel campo dell’industria tessile delle Triennali di Milano del 1954 e 1957 per arrivare ai giorni nostri.

La sera dell'evento è possibile visitare Federico Fellini dietro le quinte la nuova sezione della mostra "L'archivio animato. Lavori in corso".

Prenotazione richiesta.
Posti limitati in conformità alla normativa sanitaria vigente

info@fondazionecirulli.org

Contributo per la serata: € 10,00 (ingresso mostra incluso)

con il patrocinio di:

 

 

Alessandra Barlassina è laureata in storia dell’arte con un corso post graduate in Interior Design. Dopo aver lavorato in una casa d’aste e aver fondato e diretto una galleria d’arte nel centro di Milano, da gennaio 2015 si dedica a tempo pieno a Gucki, il suo blog on-line dal 2013 dove scrive di arredamento, design e viaggi.
Dal 2015 collabora con la rivista CasaFacile (ed. Mondadori) e nello stesso anno ha vinto il Best European Interiors Blog (Amara/Uk).
Su Instagram racconta storie “di design”, in particolare, attraverso le Pillole di Design, racconto la storia dei pezzi più iconici.

 

Chiara Lecce, PhD in Architettura degli Interni e Allestimento, è docente di Interior & Spatial Design presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano. Dal 2010 si occupa di ricerca nell’ambito della storia del design, degli interni e dell’allestimento, collaborando con i principali archivi del progetto italiani e internazionali. È caporedattore di due riviste scientifiche dedicate al design (PAD Journal. Pages on Arts and Design) e alla storia del design (AIS/Design. Storie e Ricerche Journal). Ha collaborato a diversi progetti di ricerca del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano e parallelamente ha portato avanti diverse pubblicazioni nell’ambito della storia del design e del design, collaborando con le maggiori riviste e case editrici del settore.