didattica | scuole


Per la stagione 2019-2020 Fondazione Cirulli presenta la mostra L’archivio animato. Lavori in corso, un format nuovo e agile che fa leva sulla ricchezza e l’eterogeneità dei materiali della collezione per raccontare la vivacità culturale del XX secolo in Italia attraverso una serie di isole tematiche che ne approfondiscono alcuni temi fondamentali come il rapporto tra arte e pubblicità, arte e moda, arte e industria e l’approfondimento di alcune figure che hanno avuto un ruolo chiave nella definizione del concetto di “modernità”, come Bruno Munari. La proposta rivolta alle scuole prevede l’ideazione di percorsi didattici originali che tengano debitamente conto della programmazione didattica istituzionale e che consentano alla Fondazione di documentare, attraverso la ricchezza e l’eterogeneità del materiale conservato, la straordinaria vivacità culturale del ventesimo secolo in Italia, in un dialogo costante tra arte, storia, economia e società.

 

orbita MUNARI 

Seguendo lo stile poliedrico di Bruno Munari, ripercorreremo attraverso l’analisi delle opere in mostra alcune tappe salienti del suo percorso artistico che hanno lasciato una traccia indelebile dal punto di vista del metodo creativo. L’intento didattico e metodologico sarà quello di lavorare con supporti e tecniche molteplici, in particolare con il collage e il fotocollage, ambiti nei quali Munari è stato un maestro di grande estro e fantasia. Le parole, sia nel campo del lettering sia in quello semantico, e le immagini fotografiche diventeranno fonte di ispirazione per creare un’opera originale sulla scia della visione artistica di Munari, capace di rompere con i canoni estetici tradizionali. 

 

DESTINATARI

Scuola primaria: Le mie fotocronache

Durante la visita in mostra, la classe sarà invitata a porre particolareattenzione alla figura poliedrica di Bruno Munari e alle opere esposte, in particolare ai lavori realizzati con la tecnica del collage fotografico. Il laboratorio prevede la realizzazione di un opuscolo di piccole storie ispirate alla quotidianità e realizzato con l’ausilio di un suggestivo apparato di immagini.

Scuola secondaria di I e II grado: Fermare e costruire l’immagine

Durante la visita alla mostra verrà posta una particolare attenzione alle opere grafiche e all’utilizzo della tecnica del fotocollage (fotografia+collage). In laboratorio svilupperemo una rivista tematica seguendo le tracce proposte in precedenza usando la tecnica del collage e cercheremo di costruire immagini dove la fotografia e la componente grafica si incontrino e si fondano. Grande attenzione verrà posta alla progettazione e all’utilizzo del lettering.

 

orbita VOLO

Dopo una breve narrazione dell’era pioneristica, a partire dalla seconda metà del Settecento fino agli inizi del Novecento, dalle mongolfiere fino ai primi voli dei fratelli Wright, senza dimenticare il genio di Leonardo da Vinci, di cui quest’anno ricorrono i 500 anni dalla morte, approdiamo alle soglie dell’aeronautica moderna con le immagini fotografiche delle “fabbriche aeronautiche” Caproni di Predappio e Venegono o ai progetti aerei di Piaggio e Fiat. Dai pionieri dell’aviazione italiana alle declinazioni in campo artistico attraverso l’aeropittura, saremo in grado di offrire una visione d’insieme originale.

 

DESTINATARI

Scuola primaria: Atlante di volo

Visita guidata animata in cui i partecipanti, supportati dall’operatore e da una quaderno didattico ricco di attività, andranno alla scoperta di come l’uomo ha conquistato i cieli: dalle macchine di Leonardo alle grande imprese aeronautiche.

Scuola secondaria di I e II grado: Nel cielo delle avanguardie

Durante l’attività laboratoriale i partecipanti, come dei novelli “aeropittori futuristi” realizzeranno, con la tecnica dell’acquerello, una cartolina postale ispirandosi alle atmosfere e alle vedute delle opere esposte in mostra.

 

orbita BAUHAUS

Per celebrare i cento anni del Bauhaus, la Fondazione Cirulli, attraverso una selezione di opere provenienti dal proprio archivio, vuole sottolineare il peso che l’avanguardia tedesca, della quale quest’anno ricorre il centenario, ha avuto nel panorama culturale e artistico europeo nella prima metà del Novecento, rivoluzionandoil mondo delle arti applicate e creando un dialogo serrato tra arte, artigianato e industria. Tra i tanti argomenti che compongono gli insegnamenti del Bauhaus, ci concentreremo sul Laboratorio Tessile ripercorrendone le proposte innovative e raccontando le vicende di allievi di famadella scuola che continuano, ancora oggi, ad essere una fonte inesauribile d’ispirazione. Con l’avvento del Bauhaus la figura del designer viene via via affermandosi, tracciando linee di tendenza ancora attuali.

 

DESTINATARI

Scuola primaria: La piccola storia di trama e ordito

Conclusa la visita in mostra, i partecipanti sperimenteranno l’arte della tessitura e abbinando colori e tonalità realizzeranno un campione di stoffa con l’ausilio di semplici telai manuali.

Scuola secondaria di I e II grado: Laboratorio tessile 2.0

Dopo la visita in mostra, i partecipanti sperimenteranno l’arte della tessitura e abbinando colori e tonalità realizzeranno un campione di stoffe con l’ausilio di semplici telai manuali confrontando tecniche e pattern originali con quelli attuali.

 

orbita GRAFICA PUBBLICITARIA

Nei primi anni del Ventesimo secolo assistiamo a una rinnovata coscienza nel campo della grafica pubblicitaria, favorita da un rigoglioso contesto industriale e imprenditoriale che guarda al mondo dell’arte con grande interesse e curiosità. Dal sodalizio arte-impresa, ha origine una nuova produzione grafica di manifesti pubblicitari, vere e proprie opere d’arte che cambieranno il volto della città e il gusto estetico, indirizzandolo verso un nuovo modo di percepireil mondo dei consumi e creando nuove necessità. Ripercorcorrendo le sezioni della mostra, analizzeremo i differenti procedimenti di stampa che si sono succeduti nel corso degli anni in un viaggio all’insegna della novità stilistica e del progresso tecnologico. Insieme agli studenti faremouna riflessione sui concetti di slogan pubblicitario, lettering e figura sfondo. Ad ogni partecipante verrà fornito un supporto a sfondo nero e alcuni ritagli selezionati da manifesti famosi. Gli studenti dovranno ripensare il loro manifesto con lettering, immagine e slogan.

 

DESTINATARI

Scuola primaria: Il mestiere del cartellonista

Al termine della visita gli studenti, ispirandosi ai lavori di alcuni dei più importanti cartellonisti italiani, saranno guidati alla realizzazione del manifesto pubblicitario e all’ideazione di uno slogan efficace, focalizzando l’attenzione sulla funzione comunicativa dell’immagine in rapporto con lo sfondo.

Scuola secondaria di I e II grado: Nello sguardo del grafico

Conclusa la visita in mostra, gli studenti in laboratorio si cimenteranno nell’ideazione di una piccola campagna pubblicitaria. Dopo aver individuato le caratteristiche peculiari dell’oggetto da reclamizzare, dovranno progettare un manifesto pubblicitario a partire dai singoli elementi formali di cui è composto e cioè: immagine, slogan, lettering e colore.

 

AUTOMI D’AUTORE

Il Comune di San Lazzaro di Savena ha aperto da pochi mesi, vicino a Fondazione Cirulli, Officine SanLab, un laboratorio creativo gestito in collaborazione con Fondazione Golinelli che punta all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e coinvolge scuole superiori, imprese del territorio e istituti di ricerca. 

A questo proposito Fondazione Cirulli e Fondazione Golinelli propongono un percorso condiviso a due tappe rivolto a studenti di Scuole Secondarie di I grado tra creatività ed ingegno. 

Nel corso del primo incontro presso le Officine SanLab, via Emilia 253, gli studenti si dedicheranno alla creazione di un modello artigianale di robot in grado di muovere in maniera meccanica alcune sue parti. 

Nel corso del secondo incontro presso Fondazione Cirulli, dopo una breve introduzione al tema della grafica pubblicitaria del Novecento, gli studenti saranno guidati all’impiego della stampa serigrafica 

per realizzare il manifesto pubblicitario per il lancio del prodotto realizzato (robot) e relativa elaborazione del logo e del messaggio promozionale, tre creatività, ingegno e arte. 

DESTINATARI

Scuola secondaria di I grado

TARIFFA: €115 Fondazione Golinelli (con tariffa scontata a €100 per le
scuole del comune di San Lazzaro) e €80 + biglietto d’ingresso ridotto €5Fondazione Cirulli (biglietto di ingresso omaggio per le scuole del Comune di San Lazzaro)
DURATA: 2h presso Officine SanLab + 2h presso Fondazione Cirulli
COME: le due attività potranno essere prenotate in due giornate diverse o nella stessa giornata. Nel primo caso suggeriamo di prenotare le attività con un massimo di 15 giorni di distanza.

Tariffe attività

Visita animata solo scuole
Italiano: 70 euro a classe + biglietto di ingresso 5 euro
In lingua: 100 euro a classe + biglietto di ingresso 5 euro*

 

Visita + laboratorio solo scuole
Italiano: 80 euro a classe + biglietto di ingresso 5 euro
In lingua: 110 euro a classe + biglietto di ingresso 5 euro*

Per le scuole di San Lazzaro di Savena è previsto l’ingresso al museo gratuito.

* Alcune visite possono essere svolte in lingua inglese, francese, spagnola o tedesca. Per ulteriori informazioni sulla tipologia delle visite in lingua contattare la segreteria

Contatti

Per informazioni e prenotazioni:
tel: +39 338 1729236
e-mail: didattica@fondazionecirulli.org
Orari: lunedì-venerdì 9.30-14.30

didattica | scuole


scuola dell’infanzia


ARMONIA TATTILE
Visita + laboratorio 1h 30min

 

Partendo da una breve visita delle opere in mostra, esploreremo il mondo delle armonie tattili, create e teorizzate prima dal fondatore del Futurismo, Filippo Tommaso Marinetti e poi riproposte dal genio di Bruno Munari. Insieme ai bambini, quindi, analizzeremo il concetto di polisensorialità, stimolando in particolare il senso del tatto attraverso strumenti appositamente studiati; texture, qualità, differenze, consistenza non avranno più segreti.
Il laboratorio prevede infine la creazione di tavole tattili secondo le sensazioni e le interpretazioni suscitate dai vari materiali.

 

Obiettivi: il percorso si pone come obiettivo di far entrare in contatto i piccoli visitatori con il proprio universo sensoriale ed emozionale attraverso l’esperienza della “consistenza” dei materiali: durezza, leggerezza, delicatezza, fragilità, ma anche tristezza e gioia, paura e serenità. Si tratta di sensazioni che risultano complesse se spiegate a parole, ma che sono esperibili ed associabili ad emozioni personali e che aiutano il bambino ad esplorare la sua personale scala delle armonie tattili.

 

 

UN MONDO IN UN FRAMMENTO
Visita + laboratorio 1h30min

 

Prendendo spunto da Giacomo Balla e dalle opere esposte in mostra, conosceremo da vicino una tecnica particolarissima, il collage, e da qui esploreremo mondi astratti caratterizzati in maniera preponderante da contrasti cromatici e geometrie bidimensionali.
Una volta in laboratorio, partiremo da un piccolo frammento come, ad esempio, l’alluminio stellato che ricopre una nota marca di cioccolatini, per poi decontestualizzarlo dal mondo della pubblicità e collocarlo invece nella nostra sfera di significati e di immaginazione. Ecco che lo stesso frammento di alluminio, osservato con “occhio creativo”, diventa per magia l’esplosione stellare di un mondo personale da reinventare completamente.

 

Obiettivi: questo laboratorio si pone come fine il potenziare nel bambino la capacità di ri-pensare creativamente gli oggetti di uso comune secondo i tratti peculiari della propria fantasia, stimolando così quella “visione trasversale” del mondo, necessaria per sviluppare sguardo critico e pensiero libero nei confronti della realtà circostante.

scuola primaria


UNIVERSO FUTURISTA.
ALLA SCOPERTA DELLA CREATIVITÀ
Visita animata alla mostra 1h 30min

 

Visita animata alla mostra, nella quale, attraverso racconti, aneddoti, curiosità i bambini conosceranno più da vicino “l’Universo futurista”. Interagendo attivamente con l’operatore, anche attraverso piccoli giochi e quiz, gli studenti verranno accompagnati a capire come la creazione artistica possa legarsi alla vita di tutti i giorni superando i confini delle arti tradizionali e coinvolgendo la vita quotidiana nella sua interezza per diventare infine “arte totale”, creando un legame strettissimo tra arte e vita.

 

 

wROOM!!!
Visita + laboratorio 1h30min

 

Che suono ha la velocità? La lentezza? E che odore hanno? E ancora: caratteristica chiave degli artisti futuristi è la loro idea ottimistica e rivoluzionaria di futuro e di progresso. Noi, che il “futuro” lo viviamo davvero, ne siamo consapevoli? Siamo fagocitati dal suo ritmo o riusciamo ancora a sentire il nostro?
La visita alla mostra avvicinerà gli alunni ad alcune delle idee avanguardistiche alla base della poetica futurista come velocità, movimento, multisensorialità, soggettività dell’esperienza, e sarà seguita da un laboratorio nel quale ogni bambino potrà creare la trasposizione sinestesica della propria personale esperienza di movimento: lento, frenetico, leggero, pesante e così via.

 

Obiettivi: obiettivo del laboratorio è contribuire allo sviluppo nel bambino di una maggior attitudine all’auto ascolto, fornendogli nuovi strumenti, di carattere sinestesico, che gli consentano di rimanere in contatto con se stesso seppur immerso nei ritmi vorticosi della vita contemporanea.

 

 

PAROLIBERI TUTTI! – LABORATORIO FUTURISTA PER PAROLE E LIBRI IN LIBERTÀ
A cura di Manuela Pecorari, Fondazione Cirulli
Visita + laboratorio 2h circa

 

Dopo una breve visita alla mostra, focalizzata sulle produzioni editoriali dei futuristi, passeremo alla fase laboratoriale che prevede la realizzazione di un vero e proprio libro futurista ispirandoci al celebre libro imbullonato di Fortunato Depero “Depero Futurista”, edito nel 1927. Tante carte e materiali verranno messi a disposizione per creare un libro-oggetto – attraverso le tecniche del cut up e del collage – dove spazieremo liberamente con il testo all’interno della pagina, sperimentando come anche le soluzioni grafiche possano interagire con il contenuto, valorizzandolo.

Obiettivi: lo scopo di questa attività è quello di creare una “produzione editoriale” i cui elementi siano il più possibile coerenti tra loro, mostrando come contenuto e forma del libro possano dialogare e diventare un unico elemento attraverso la libertà di sperimentazione e il superamento dei confini tra forma e contenuto.

scuola secondaria di primo grado


UNIVERSO FUTURISTA.
VELOCITA’, ENERGIA, PROGRESSO
Visita animata alla mostra 1h 30min

 

Visita animata alla mostra nella quale i ragazzi verranno guidati, attraverso l’interazione con l’operatore, alla conoscenza delle tematiche care ai futuristi come velocità, energia, progresso, uomo meccanizzato e design. Esploreremo in particolare i progetti frutto della creatività futurista nell’ambito delle arti applicate – assurte al ruolo di arti maggiori tra le prime volte nella storia – e soprattutto i manifesti e le campagne pubblicitarie, risultato della grande attenzione verso la comunicazione di questo fondamentale movimento del ‘900.

 

 

UN BOLLITORE ESPLOSIVO = ZangTumbDesign
Visita + laboratorio 1h30min circa

 

Questa attività intende sfruttare al meglio il grande pregio della collezione della Fondazione Cirulli che è quello di offrire al visitatore un percorso sulla totalità dell’universo futurista, ivi compresa la dimensione delle arti applicate e del quotidiano. Ripercorrendo le vicende di Depero con la sua Casa d’Arte Futurista, gli alunni saranno invitati, con l’ausilio di vari materiali, ad inventare un oggetto che potrà avere funzione estetica e/o funzionale tale da poter essere inserito, almeno temporaneamente, negli spazi di arredo della collezione. Inoltre, ogni alunno dovrà pensare al titolo da dare al suo oggetto di design, in linea con il contesto futurista nel quale è immerso.

Obiettivi: questo laboratorio è pensato per far sperimentare ai ragazzi il processo creativo – base di possibili ambiti lavorativi futuri – secondo le tre fasi principali: ideazione e progettazione dell’oggetto, realizzazione dello stesso, ed infine contestualizzazione spaziale in base alla funzione.

 

 

FUTURISMO E TECNOLOGIA: SCIENZA E FANTASIA TRA IERI E OGGI
Visita + laboratorio 1h30min circa

 

Sebbene oggi certe rivoluzioni tecnologiche possano apparire largamente superate, i futuristi del passato si sono costantemente confrontati con le novità tecnologiche della loro epoca, in un dialogo a metà tra ricerca e curiosità. Dopo l’approfondimento in mostra di alcune opere chiave, la classe sarà divisa in gruppi. Verranno mostrati alcuni oggetti di design/uso comune (esempio, uno sgabello Ikea, ma che è una riproduzione dello sgabello iconico di Alvar Aalto). Ogni gruppo, una volta scelto un oggetto, dovrà ideare un breve spot pubblicitario costruendone lo storyboard, ideandone lo slogan e registrando il video con l’oggetto simbolo della tecnologia di oggi, lo smartphone. Il setting dei mini spot sarà costituito dagli spazi della collezione stessa, che dovranno essere scelti dal gruppo in modo da entrare in sintonia con l’oggetto. Potrà essere utilizzato il cellulare degli operatori didattici, che, successivamente, invieranno via email il materiale video agli insegnanti della classe.

 

Obiettivi: il percorso di visita e il successivo laboratorio hanno come obiettivo l’esplorazione del linguaggio artistico dei Futuristi in connessione con i moderni linguaggi della comunicazione – estremamente familiari ai ragazzi – come video e spot pubblicitari, per apprendere un uso virtuoso delle tecnologie ormai parte della loro quotidianità.

scuola secondaria di secondo grado


UNIVERSO FUTURISTA ARTE E STORIA TRA XX E XXI secolo
Visita animata alla mostra 1h 30min

 

Visita animata alla mostra nella quale i ragazzi saranno accompagnati in un viaggio, tra passato e presente, attraverso una direzione trasversale e interdisciplinare della mostra: le diverse tematiche futuriste (velocità, progresso, comunicazione, design), le tecniche (collage, stampa, fotografia, disegno, materiali extra pittorici), il contesto storico (prima guerra mondiale, avvento del Fascismo, assi internazionali), la ricerca scientifica (aviazione, relatività, superamento geometrie euclidee), alla base delle opere in mostra.

 

 

RITRATTO FUTURISTA
Visita + laboratorio 1h30min circa

 

Elementi chiave della poetica futurista sono la rappresentazione visiva di movimento e velocità, la rottura con la tradizione, l’esaltazione del progresso e del futuro, la rivoluzione tipografica e letteraria della “poesia visiva” e delle “parole in libertà”. Accanto a ciò, esiste un tema meno noto, ma non meno stimolante: la trasposizione visiva degli stati d’animo. La visita guidata toccherà i temi cardine delle novità futuriste con particolare attenzione ai diversi modi con cui quegli artisti tentarono la moderna via per cogliere e rendere visibili le sensazioni, l’”atmosfera” e gli stati d’animo dell’artista stesso o del soggetto ritratto. In laboratorio poi, gli alunni saranno divisi in coppie: ognuno dovrà realizzare un testo, in poesia o prosa poetica, seguendo la descrizione che il compagno avrà fornito di sé e, in seguito, usando il testo alla maniera futurista, dovrà creare un vero e proprio ritratto simbolico-emozionale,
non tradizionale, ma assolutamente futurista, fatto di “parolibere”, linee di forza ed elementi grafici.

 

Obiettivi: obiettivo del laboratorio è sviluppare le capacità creative dei ragazzi, in particolare la loro competenza simbolica, e stimolare al contempo lo spirito d’osservazione e la capacità di comprensione dei possibili interlocutori.

 

 

ZANGTUMBDESIGN E LOGOTIPO
Visita + laboratorio 1h30min circa

 

Questa attività intende sfruttare al meglio il grande pregio della collezione della Fondazione Cirulli che è quello di offrire al visitatore un percorso nella totalità dell’universo futurista, ivi compresa la dimensione delle arti applicate e del quotidiano. Ripercorrendo le vicende di Depero con la sua Casa d’Arte Futurista, gli alunni saranno invitati, con l’ausilio di vari materiali, a inventare un oggetto che potrà avere funzione estetica e/o funzionale tale da essere inserito, almeno temporaneamente, negli spazi di arredo della collezione. All’alunno sarà chiesto inoltre di ideare un opportuno logo, dal sapore futurista, per il suo oggetto di design. Al termine del laboratorio, l’operatore didattico scatterà la foto dell’oggetto, collocato dall’alunno nel luogo di arredi futuristi che a suo avviso ne valorizza meglio il significato.

 

Obiettivi: il laboratorio è pensato per stimolare nell’alunno una riflessione sulle strategie di comunicazione e pubblicità di un prodotto, sperimentandone in prima persona il percorso creativo – alla base di possibili ambiti lavorativi futuri – secondo le tre fasi principali: ideazione e progettazione dell’oggetto, realizzazione dello stesso con relativo logotipo, e infine contestualizzazione negli spazi della collezione.

Tariffe attività

Visita animata solo scuole
Italiano: 70 euro a classe + biglietto di ingresso
In lingua: 100 euro a classe + biglietto di ingresso*

 

Visita + laboratorio solo scuole
Italiano: 80 euro a classe + biglietto di ingresso
In lingua: 110 euro a classe + biglietto di ingresso*

 

Visita guidata gruppi
Italiano: 90 euro a gruppo + biglietto di ingresso
In lingua: 110 euro a gruppo+ biglietto di ingresso*

 

Attività per famiglie
5 euro + biglietto di ingresso (solo con formula “bambino + adulto”)

 

Visite guidate e laboratori ad utenza libera
8 euro a persona + biglietto d’ingresso

 

* Alcune visite possono essere svolte in lingua inglese, francese, spagnola o tedesca. Per ulteriori informazioni sulla tipologia delle visite in lingua contattare la segreteria

Contatti

Per informazioni e prenotazioni:
tel: +39 338 1729236
e-mail: didattica@fondazionecirulli.org
Orari: lunedì-venerdì 9.30-14.30