didattica | scuole


scuola dell’infanzia


ARMONIA TATTILE
Visita + laboratorio 1h 30min

 

Partendo da una breve visita delle opere in mostra, esploreremo il mondo delle armonie tattili, create e teorizzate prima dal fondatore del Futurismo, Filippo Tommaso Marinetti e poi riproposte dal genio di Bruno Munari. Insieme ai bambini, quindi, analizzeremo il concetto di polisensorialità, stimolando in particolare il senso del tatto attraverso strumenti appositamente studiati; texture, qualità, differenze, consistenza non avranno più segreti.
Il laboratorio prevede infine la creazione di tavole tattili secondo le sensazioni e le interpretazioni suscitate dai vari materiali.

 

Obiettivi: il percorso si pone come obiettivo di far entrare in contatto i piccoli visitatori con il proprio universo sensoriale ed emozionale attraverso l’esperienza della “consistenza” dei materiali: durezza, leggerezza, delicatezza, fragilità, ma anche tristezza e gioia, paura e serenità. Si tratta di sensazioni che risultano complesse se spiegate a parole, ma che sono esperibili ed associabili ad emozioni personali e che aiutano il bambino ad esplorare la sua personale scala delle armonie tattili.

 

 

UN MONDO IN UN FRAMMENTO
Visita + laboratorio 1h30min

 

Prendendo spunto da Giacomo Balla e dalle opere esposte in mostra, conosceremo da vicino una tecnica particolarissima, il collage, e da qui esploreremo mondi astratti caratterizzati in maniera preponderante da contrasti cromatici e geometrie bidimensionali.
Una volta in laboratorio, partiremo da un piccolo frammento come, ad esempio, l’alluminio stellato che ricopre una nota marca di cioccolatini, per poi decontestualizzarlo dal mondo della pubblicità e collocarlo invece nella nostra sfera di significati e di immaginazione. Ecco che lo stesso frammento di alluminio, osservato con “occhio creativo”, diventa per magia l’esplosione stellare di un mondo personale da reinventare completamente.

 

Obiettivi: questo laboratorio si pone come fine il potenziare nel bambino la capacità di ri-pensare creativamente gli oggetti di uso comune secondo i tratti peculiari della propria fantasia, stimolando così quella “visione trasversale” del mondo, necessaria per sviluppare sguardo critico e pensiero libero nei confronti della realtà circostante.

scuola primaria


UNIVERSO FUTURISTA.
ALLA SCOPERTA DELLA CREATIVITÀ
Visita animata alla mostra 1h 30min

 

Visita animata alla mostra, nella quale, attraverso racconti, aneddoti, curiosità i bambini conosceranno più da vicino “l’Universo futurista”. Interagendo attivamente con l’operatore, anche attraverso piccoli giochi e quiz, gli studenti verranno accompagnati a capire come la creazione artistica possa legarsi alla vita di tutti i giorni superando i confini delle arti tradizionali e coinvolgendo la vita quotidiana nella sua interezza per diventare infine “arte totale”, creando un legame strettissimo tra arte e vita.

 

 

wROOM!!!
Visita + laboratorio 1h30min

 

Che suono ha la velocità? La lentezza? E che odore hanno? E ancora: caratteristica chiave degli artisti futuristi è la loro idea ottimistica e rivoluzionaria di futuro e di progresso. Noi, che il “futuro” lo viviamo davvero, ne siamo consapevoli? Siamo fagocitati dal suo ritmo o riusciamo ancora a sentire il nostro?
La visita alla mostra avvicinerà gli alunni ad alcune delle idee avanguardistiche alla base della poetica futurista come velocità, movimento, multisensorialità, soggettività dell’esperienza, e sarà seguita da un laboratorio nel quale ogni bambino potrà creare la trasposizione sinestesica della propria personale esperienza di movimento: lento, frenetico, leggero, pesante e così via.

 

Obiettivi: obiettivo del laboratorio è contribuire allo sviluppo nel bambino di una maggior attitudine all’auto ascolto, fornendogli nuovi strumenti, di carattere sinestesico, che gli consentano di rimanere in contatto con se stesso seppur immerso nei ritmi vorticosi della vita contemporanea.

 

 

PAROLIBERI TUTTI! – LABORATORIO FUTURISTA PER PAROLE E LIBRI IN LIBERTÀ
A cura di Manuela Pecorari, Fondazione Cirulli
Visita + laboratorio 2h circa

 

Dopo una breve visita alla mostra, focalizzata sulle produzioni editoriali dei futuristi, passeremo alla fase laboratoriale che prevede la realizzazione di un vero e proprio libro futurista ispirandoci al celebre libro imbullonato di Fortunato Depero “Depero Futurista”, edito nel 1927. Tante carte e materiali verranno messi a disposizione per creare un libro-oggetto – attraverso le tecniche del cut up e del collage – dove spazieremo liberamente con il testo all’interno della pagina, sperimentando come anche le soluzioni grafiche possano interagire con il contenuto, valorizzandolo.

Obiettivi: lo scopo di questa attività è quello di creare una “produzione editoriale” i cui elementi siano il più possibile coerenti tra loro, mostrando come contenuto e forma del libro possano dialogare e diventare un unico elemento attraverso la libertà di sperimentazione e il superamento dei confini tra forma e contenuto.

scuola secondaria di primo grado


UNIVERSO FUTURISTA.
VELOCITA’, ENERGIA, PROGRESSO
Visita animata alla mostra 1h 30min

 

Visita animata alla mostra nella quale i ragazzi verranno guidati, attraverso l’interazione con l’operatore, alla conoscenza delle tematiche care ai futuristi come velocità, energia, progresso, uomo meccanizzato e design. Esploreremo in particolare i progetti frutto della creatività futurista nell’ambito delle arti applicate – assurte al ruolo di arti maggiori tra le prime volte nella storia – e soprattutto i manifesti e le campagne pubblicitarie, risultato della grande attenzione verso la comunicazione di questo fondamentale movimento del ‘900.

 

 

UN BOLLITORE ESPLOSIVO = ZangTumbDesign
Visita + laboratorio 1h30min circa

 

Questa attività intende sfruttare al meglio il grande pregio della collezione della Fondazione Cirulli che è quello di offrire al visitatore un percorso sulla totalità dell’universo futurista, ivi compresa la dimensione delle arti applicate e del quotidiano. Ripercorrendo le vicende di Depero con la sua Casa d’Arte Futurista, gli alunni saranno invitati, con l’ausilio di vari materiali, ad inventare un oggetto che potrà avere funzione estetica e/o funzionale tale da poter essere inserito, almeno temporaneamente, negli spazi di arredo della collezione. Inoltre, ogni alunno dovrà pensare al titolo da dare al suo oggetto di design, in linea con il contesto futurista nel quale è immerso.

Obiettivi: questo laboratorio è pensato per far sperimentare ai ragazzi il processo creativo – base di possibili ambiti lavorativi futuri – secondo le tre fasi principali: ideazione e progettazione dell’oggetto, realizzazione dello stesso, ed infine contestualizzazione spaziale in base alla funzione.

 

 

FUTURISMO E TECNOLOGIA: SCIENZA E FANTASIA TRA IERI E OGGI
Visita + laboratorio 1h30min circa

 

Sebbene oggi certe rivoluzioni tecnologiche possano apparire largamente superate, i futuristi del passato si sono costantemente confrontati con le novità tecnologiche della loro epoca, in un dialogo a metà tra ricerca e curiosità. Dopo l’approfondimento in mostra di alcune opere chiave, la classe sarà divisa in gruppi. Verranno mostrati alcuni oggetti di design/uso comune (esempio, uno sgabello Ikea, ma che è una riproduzione dello sgabello iconico di Alvar Aalto). Ogni gruppo, una volta scelto un oggetto, dovrà ideare un breve spot pubblicitario costruendone lo storyboard, ideandone lo slogan e registrando il video con l’oggetto simbolo della tecnologia di oggi, lo smartphone. Il setting dei mini spot sarà costituito dagli spazi della collezione stessa, che dovranno essere scelti dal gruppo in modo da entrare in sintonia con l’oggetto. Potrà essere utilizzato il cellulare degli operatori didattici, che, successivamente, invieranno via email il materiale video agli insegnanti della classe.

 

Obiettivi: il percorso di visita e il successivo laboratorio hanno come obiettivo l’esplorazione del linguaggio artistico dei Futuristi in connessione con i moderni linguaggi della comunicazione – estremamente familiari ai ragazzi – come video e spot pubblicitari, per apprendere un uso virtuoso delle tecnologie ormai parte della loro quotidianità.

scuola secondaria di secondo grado


UNIVERSO FUTURISTA.
ARTE E STORIA TRA XX E XXI secolo
Visita animata alla mostra 1h 30min

 

Visita animata alla mostra nella quale i ragazzi saranno accompagnati in un viaggio, tra passato e presente, attraverso una direzione trasversale e interdisciplinare della mostra: le diverse tematiche futuriste (velocità, progresso, comunicazione, design), le tecniche (collage, stampa, fotografia, disegno, materiali extra pittorici), il contesto storico (prima guerra mondiale, avvento del Fascismo, assi internazionali), la ricerca scientifica (aviazione, relatività, superamento geometrie euclidee), alla base delle opere in mostra.

 

 

RITRATTO FUTURISTA
Visita + laboratorio 1h30min circa

 

Elementi chiave della poetica futurista sono la rappresentazione visiva di movimento e velocità, la rottura con la tradizione, l’esaltazione del progresso e del futuro, la rivoluzione tipografica e letteraria della “poesia visiva” e delle “parole in libertà”. Accanto a ciò, esiste un tema meno noto, ma non meno stimolante: la trasposizione visiva degli stati d’animo. La visita guidata toccherà i temi cardine delle novità futuriste con particolare attenzione ai diversi modi con cui quegli artisti tentarono la moderna via per cogliere e rendere visibili le sensazioni, l’”atmosfera” e gli stati d’animo dell’artista stesso o del soggetto ritratto. In laboratorio poi, gli alunni saranno divisi in coppie: ognuno dovrà realizzare un testo, in poesia o prosa poetica, seguendo la descrizione che il compagno avrà fornito di sé e, in seguito, usando il testo alla maniera futurista, dovrà creare un vero e proprio ritratto simbolico-emozionale,
non tradizionale, ma assolutamente futurista, fatto di “parolibere”, linee di forza ed elementi grafici.

 

Obiettivi: obiettivo del laboratorio è sviluppare le capacità creative dei ragazzi, in particolare la loro competenza simbolica, e stimolare al contempo lo spirito d’osservazione e la capacità di comprensione dei possibili interlocutori.

 

 

ZANGTUMBDESIGN E LOGOTIPO
Visita + laboratorio 1h30min circa

 

Questa attività intende sfruttare al meglio il grande pregio della collezione della Fondazione Cirulli che è quello di offrire al visitatore un percorso nella totalità dell’universo futurista, ivi compresa la dimensione delle arti applicate e del quotidiano. Ripercorrendo le vicende di Depero con la sua Casa d’Arte Futurista, gli alunni saranno invitati, con l’ausilio di vari materiali, a inventare un oggetto che potrà avere funzione estetica e/o funzionale tale da essere inserito, almeno temporaneamente, negli spazi di arredo della collezione. All’alunno sarà chiesto inoltre di ideare un opportuno logo, dal sapore futurista, per il suo oggetto di design. Al termine del laboratorio, l’operatore didattico scatterà la foto dell’oggetto, collocato dall’alunno nel luogo di arredi futuristi che a suo avviso ne valorizza meglio il significato.

 

Obiettivi: il laboratorio è pensato per stimolare nell’alunno una riflessione sulle strategie di comunicazione e pubblicità di un prodotto, sperimentandone in prima persona il percorso creativo – alla base di possibili ambiti lavorativi futuri – secondo le tre fasi principali: ideazione e progettazione dell’oggetto, realizzazione dello stesso con relativo logotipo, e infine contestualizzazione negli spazi della collezione.

Tariffe attività

Visita animata solo scuole
Italiano: 70 euro a classe + biglietto di ingresso
In lingua: 100 euro a classe + biglietto di ingresso*

 

Visita + laboratorio solo scuole
Italiano: 80 euro a classe + biglietto di ingresso
In lingua: 110 euro a classe + biglietto di ingresso*

 

Visita guidata gruppi
Italiano: 90 euro a gruppo + biglietto di ingresso
In lingua: 110 euro a gruppo+ biglietto di ingresso*

 

Attività per famiglie
5 euro + biglietto di ingresso (solo con formula “bambino + adulto”)

 

Visite guidate e laboratori ad utenza libera
8 euro a persona + biglietto d’ingresso

 

* Alcune visite possono essere svolte in lingua inglese, francese, spagnola o tedesca. Per ulteriori informazioni sulla tipologia delle visite in lingua contattare la segreteria

Contatti

Per informazioni e prenotazioni:
tel: +39 338 1729236
e-mail: didattica@fondazionecirulli.org
Orari: lunedì-venerdì 9.30-14.30